La Prova d'Amore

Una divertentissima storia vera

I Antichi hanno la gioia di annunciarVi che venerdì 16 giugno alle ore 21:30, nell'ambito della rassegna estiva Venezia Suona, nel parco ex Umberto I a Sant'Alvise a Cannaregio, è in scena Prova d'Amore, momaria in un atto basata su una vera storia del Cinquecento, realmente accaduta a Venezia.

Il fatto. Bianca Cappello, nobildonna veneziana divenuta per propri meriti granduchessa di Toscana, mette in dubbio con fondati motivi la virilità del principe Vincenzo Gonzaga di Mantova, che vorrebbe sposare in seconde nozze la figlia di Francesco II de Medici, granduca di Toscana e secondo marito di Bianca Cappello. Per far ciò ha organizzato a Venezia (1586) una vera e propria Prova d'Amore, incaricando il più abile notaio del tempo, Belisario Vinta, di organizzare l'esame: trovare una vera vergine certiicata, preparare l'ambito legale della Prova.

I Personaggi. In ordine di apparizione: il Narratore Colo de Fero, che condurrà lo spettacolo; la granduchessa Bianca Cappello, che ha voluto la Prova d'Amore; il notaio Belisario Vinta, disposto a toccare anche con mano l'esito della Prova medesima; il principe Vincenzo Gonzaga, che cercherà di dimostarsi all'altezza del compito; l'astuta popolana Anna da Muran che si è tanto data da fare per trovare Giulia, l'ultima vergine di Venezia (con certificazione).

Gli interpreti. In ordine alfabetico: Roberto Bianchin; Luca Colferai; Luca Costantini; Numa Echos; Anna Santini; Federica Zagatti Wolf-Ferrari. Direttore di scena: Isidoro Prati. Costumi e accessori: Nicoletta Lucerna.

La nostra storia. Ritorna, dopo  trent'anni, un classico de I Antichi: La Prova d'Amore che si svolse tutta d'un fiato durante il Carnevale del 1992 in Campo San Maurizio.

Ma che cos'è una momaria? Un genere di spettacolo pubblico tipico del Rinascimento veneziano: un misto di recitazione, esposizione, tableau vivant, accompagnato da musica e mimo e anche danza, con un tema unitario di qualsivoglia argomento. La parola momarìa si legge come un qualsiasi condizionale in veneziano: vorìa, podarìa, me piasarìa. La Compagnia de Calza «I Antichi» mette in scena preferibilmente se non esclusivamente momarìe.

 

2023 - Prova d'Amore

Lunedì 27 Novembre 2023 - 13:33